Migliora leggibilitàStampa
18 marzo 2018

Ministri

FIDATEVI

2018 - Woodworm Label
[Uscita: 09/03/2018]

«Abbiamo nuovi pensieri/ che non potete capire/ non potete sentire/ quindi fidatevi» (Fidatevi). È questo il nuovo motto dei Ministri, band milanese reduce da un comprovato successo nello scenario indie nazionale. Dopo l’esordio di “I soldi sono finiti” (2006), “Per un passato migliore” e “Cultura Generale” erano stati gli album della popolarità. Se per il precedente lavoro si erano affidati a etichette di prestigio come la Warner Music, con “Fidatevi” (sesto album) i Ministri approdano alla Woodworm cambiando rotta e tornando a un’etichetta indipendente. L’album, che vede l’aggiunta del tocco impeccabile del  violino di Mauro Pagani, è stato anticipato dall’omonimo singolo, ruvido e rock, dal vocalismo strepitante e sporco. I brani emergono eleganti e omogenei mantenendo vive le venature rock. Tra le vite degli altri è il secondo episodio estratto, più melodico e carico di introspettività testuale con un incipit lento e riflessivo.

 

La potenza dei testi della band torna ben visibile in Spettri. Il brano ricorda molto La piazza di “Fuori” (2010) in cui il canto di Davide “Divi” Autelitano diventa un’orazione che spicca per la quasi totale assenza della parte strumentale. La chitarra di Federico Dragogna e il ritmo tenuto da Michele Esposito tornano poi in un crescendo quasi violento nella parte finale raggiungendo vette drammatiche ed emotive. Spettri e Crateri sono i due brani più bui, colmi di una disillusione e di una negatività che risultano una novità per la band: i dissidi adolescenziali, la denuncia delle ingiustizie, la lotta per avere qualcosa tra le mani, sono temi che non trovano più posto nel loro lavoro, non perché rinnegati, ma per il fatto di essere stati elaborati e digeriti. L’invito lanciato da i Ministri ora è uno solo: fidarsi nonostante l’odio abbia ormai monopolizzato la nostra educazione, fidarsi per capire ed essere capiti. Il sonoro del disco è stato sapientemente rimodellato dal produttore Taketo Gohara, già con i Ministri nell’ep “La piazza” (2008), collaboratore anche di Negramaro, Edda e Vinicio Capossela. Fidatevi è un lavoro convincente, che ha bisogno di essere ascoltato più volte per essere assimilato. Anche se «… oggi facciamo la storia che domani scomparirà» (Memoria Breve) l’importante è farla. 

 

Elisabetta Di Cicco

Official      Social    

Woodworm Label   


Audio

Video

Inizio pagina