Migliora leggibilitàStampa
24 marzo 2016 , ,

Jenny Penny Full

EOS

2016 - Vaggimal Records
[Uscita: 17/03/2016]

 #consigliatodadistorsioni

 

Jenny Penny Full EOSEcco una piacevolissima sorpresa che ci arriva da Verona: sono i Jenny Penny Full un quartetto composto da Giulia Vallisari: voce, chitarra e ukulele, Luigi Noce: chitarra, Stefano Lanza: basso e Giovanni Franceschini: batteria. Si sono formati nell'estate 2013 e dopo un'intensa gavetta che li ha portati a suonare in strada, nelle spiagge dell'Adriatico, negli appartamenti universitari, oltre che in vari locali, nel 2015 sono entrati in studio con la collaborazione e la produzione della label Vaggimal Records e dei C+C=Maxigross, presenti nel brano Aloud. Il risultato è un disco di sorprendente eleganza e raffinatezza, curatissimo nella produzione e nel missaggio dei suoni, ma il cui valore principale sta ovviamente nella musica proposta, una musica che spazia dal folk acustico alle sonorità post rock, al trip hop e sulla quale dà un tocco decisivo di grazia ed emozione la voce calda e suadente di Giulia Vallisari che accompagna le morbide e fragili melodie delle canzoni.

 

Aldilà delle possibili influenze da ricercare fra i solchi di “Eos”, dai Portishead ai Low, alle songwriter scandinave, impressiona l'abilità con cui i JPF costruiscono i loro brani, muovendosi con agilità e naturalezza fra cambi di ritmo, tessiture acustiche ed elettriche, atmosfere ambient e altre più vibranti e movimentate, malinconia e gioia. Si passa così dal folk nordico di Freezing Orchestra che potrebbe benissimo essere uscito da un disco degli islandesi Hjaltalin alle tessiture ambient dilatate di Far Continents, dal notturno e rarefatto post rock di Liquefy alle venature blues di Pocket Full of Stones, dal trip hop acustico venato di jazz di Of Oceans and Mountains alle inquiete e languide malinconie distorte di Eos – Reprise. Un primo riuscitissimo passo per quella che potrebbe rivelarsi come una delle novità più interessanti del panorama nazionale.

 

Ignazio Gulotta

Social       Vaggimal Records


Audio

Video

Inizio pagina