Migliora leggibilitàStampa

New Processean Order

CRUCIFEGO

2015 - End of Kali-Yuga Editions (LP/CD)
[Uscita: 27/10/2015]

#consigliatodadistorsioni   

 

cruNew Processean Order è un progetto musicale, artistico e spirituale basato sul rinnovamento degli insegnamenti di Robert De Grimston, fondatore della Chiesa del Giudizio Finale (una derivazione di Scientology), guidato da Alessandro Papa (ex-T.A.C.), qui coadiuvato da Simon Balestrazzi (T.A.C./Dream Weapon Ritual) in cinque brani e Marcello Fraioli (Ain Soph/Spectre) nei restanti due.

"Crucifego" si muove in territori industrial rituali e noise, senza mai risultare disturbante, eccessivo o di maniera. Le tracce di apertura e chiusura, rispettivamente CrucifEgo ed Exit, sono due suite power-electronics di Balestrazzi, su cui si stagliano le voci recitanti (di Papa nella prima e di Carl Gustav Jung nell’ultima).

A Light In The Tunnel Of Darkness è una traccia ambient che nasce come collaborazione tra Papa (nastri su cui è registrata la voce di Robert De Grimston) e Marco Deplano/Wertham (field recordings degli scavi della galleria del San Gottardo, e chitarre con infinity delay), con l’aggiunta, in un secondo momento, di Balestrazzi che suona con l’archetto il [D]Ronin (strumento a corde metalliche, creato da Massimo Olla/Noisedelik) e aggiunge suoni elettronici di vario tipo. Preghiera del Cuore e Alma Deum sono anch’esse scritte da Balestrazzi: nella prima Papa provvede ad un loop ritmico che simula un battito cardiaco su cui Balestrazzi improvvisa con vari strumenti elettronici, nella seconda le liriche declamate di Papa si stagliano su un brano etnico-elettronico con un andamento mid-tempo, che vede la partecipazione di Corrado Altieri/Uncodified alle programmazioni ritmiche aggiuntive.

 

cruLa prima parte di Om Saham Hamsa, più etnico-rituale, nasce dalla collaborazione di Papa (alla voce) con la band emiliana Dolpo: Gabriel Marzi, Fred Frau, Mattia Ferrarini alle chitarre, Luca Gabrielli al basso, Tommi Di Tullio ai piatti della batteria e al dhyangro (percussione suonata dagli sciamani del Nepal e dai musicisti buddisti tibetani), Mali Yea allo shruti box (una sorta di harmonium che genera droni per accompagnare strumenti tradizionali indiani) e al death whistle (strumento a fiato azteco che produce un suono agghiacciante simile a un urlo umano); la seconda parte, più noise, è una collaborazione con Marcello Fraioli (chitarra acustica ed elettrica) e Corrado Altieri (rumorismo elettronico).

Come nel brano precedente, la prima parte del mantra psichedelico Preghiera Neoprocessiona del Cuore è costruita  su un loop ritmico che simula un battito cardiaco, su cui Fraioli (foto sotto, a destra) sovrappone feedback chitarristici e suoni elettronici di vario tipo, e su cui Papa (foto sotto, a sinistra) suona vari strumenti etnici a fiato, quali il Kangling tibetano (ricavato da un femore umano decorato), il Dung-Dkar indiano fraioli(una sorta di tromba formata da una conchiglia bianca dell’oceano indiano decorata) e il Pungi indiano (simile al clarinetto, particolarmente utilizzato dagli incantatori di serpenti). La seconda parte, quasi rock e più melodica, vede Fraioli recitare “L’Inno del Pentimento” scritto dalla Chiesa del Giudizio Finale e improvvisare con la chitarra elettrica su accordi di organo e su una ritmica di drum machine in un finale altamente lisergico. Dotato di una forte personalità musicale (visti i personaggi coinvolti) CrucifEgo è un disco in cui perdersi, condotti per mano dal maestro di rituali Alessandro Papa, moderno sciamano. Raccomandato ai cultori del suono non allineato.

 

Voto: 8/10
Diego Loporcaro

Video

Inizio pagina