Migliora leggibilitàStampa
21 marzo 2017

Brunori Sas

A CASA TUTTO BENE

2017 - Picicca Dischi
[Uscita: 20/01/2017]

brunori_sas_a_casa_tutto_bene_coverChe il concetto di “indie” applicato alla musica italiana abbia ormai perso ogni significato originario, assumendo piuttosto quelli tipici del mainstream  si può dare per assodato: rimane un artificio mediatico che consente di “sdoganare” il cantautorato contemporaneo presso le nuove generazioni. Brunori Sas non sfugge alla regola: ha molto successo presso gli under 30, benché quest’anno lui raggiunga la fatidica soglia dei 40 anni. Ma il nuovo disco "A Casa Tutto Bene" ha diverse frecce al suo arco: buone canzoni, bei suoni, arrangiamenti à la page, testi maturi. Si respira, in questo disco, il consolidamento di uno stile perfezionato nei tre album precedenti, ma dal quale si riparte per ampliare il discorso verso una classicità sottolineata dall’utilizzo, parsimonioso ma sostanziale, di archi e fiati, elemento che fa preferire le ballate rispetto ai brani più veloci o enfatici e che può portare all’apprezzamento di un pubblico più adulto: l’introduttiva La Verità è abbastanza indicativa in tal senso, persino a livello testuale, anche se palesa qualche debito nei confronti del Vasco Rossi più ispirato.

sasLa serietà delle liriche, inedita rispetto alle prove precedenti, che vedevano Brunori giocare con le parole sul filo dell’ironia, si riscontra in brani quasi “politici” (L’Uomo Nero), ma anche in riflessioni più intime (Secondo Me, Un Colpo Di Pistola) o a carattere sociale (La Vita Liquida, Sabato Bestiale). Il cantautore calabrese torna, dunque (con A Casa Tutto Bene) con un lavoro interessante, che fa i conti con la sopraggiunta maturità, con la necessità di progredire mantenendo un proprio pubblico (finora fedelissimo, e non ce ne stupiamo), immaginando un roseo futuro all’insegna della migliore canzone d’autore.   

 

Voto: 7/10
Massimo Perolini

Video

Inizio pagina