Migliora leggibilitàStampa
6 ottobre 2012 ,

Le Carte

100

2012 - La Rivolta Records
[Uscita: 14/09/2012]

le carte 100Con un magnifico artwork proveniente dalla galleria fotografica "The Last Day On The Heart"di Stefano Bonazzi, tornano a distanza di 2 anni dal loro ultimo lavoro discografico Le Carte, trio composto da Lorenzo Forte (basso e voce), Roberto Mangialardo (chitarra) ed Eleonora De Luca (batteria e doppie voci). La formazione leccese de Le Carte nasce nel lontano 2007 e dopo un demo prodotto nello stesso anno esordisce con l’LP “Il Regista” del 2009 a cui segue “Finti Eroi“  ancora del 2009. L'anno seguente la band partecipa e vince il Contest dell’Heineken Jammin’ Festival dividendo il palco con formazioni come Stereophonics, The Cranberries ed Aerosmith. Oggi la band pugliese torna con un nuovo album dal,"100",  abbastanza complesso. Il titolo dell'album si riferisce al 100 come quadrato di 10, numero perfetto secondo i Pitagorici. Un numero quindi denso di significato in cui si intrecciano inevitabilmente religione, stato ed economia.

 

Un lavoro accattivante e ben prodotto che parla della decadenza del genere umano, dell' egoismo e di un' inevitabile fine del mondo prevista per questo 2012, anno che secondo i Maya rappresenterà il termine di tutto. 11 i brani presenti nel disco, a cui si aggiunge una traccia fantasma, che si muovono tra un rock aggressivo e graffiante dove la chitarra di  Roberto Mangialardo s'innalza potente creando un muro del suono rinforzato da un basso e una batteria incalzanti. La voce di Lorenzo Fortefa ci accompagna lungo questo viaggio ai confini del genere umano, tra caos esistenziale, rabbia, voglia di ribellione e ricerca di uno spiraglio di luce che illumini questi tempi ormai bui. Il tempo che non vivo, Le luci delle fabbriche, Mi Ami/Non Mi Odi, L'aria qui intorno sono i momenti migliori di un lavoro ben riuscito che scorre veloce e grintoso senza mai stancare l'ascoltatore. C'è poco da aggiungere: la band leccese sembra proprio avere in mano tutte "le carte" vincenti per crescere ancora.

Michele Passavanti

Audio

Inizio pagina