Migliora leggibilitàStampa
18 aprile 2015 , ,

Desperate Journalist

DESPERATE JOURNALIST

2015 - Fierce Panda
[Uscita: 26/01/2015]

Inghilterra   #consigliatodadistorsioni       

 

desperate folderLa faziosa stampa musicale di Oltremanica ha sempre una gran voglia di scovare “the next big thing”. È un fatto al quale chiunque frequenti giornali e siti internet britannici è ormai abituato. Sovente si tratta di giudizi affrettati, di campanilismo, visto che difficilmente i gruppi su cui piovono entusiastici giudizi provengono da fuori l’Isola. Chissà, magari anche nel caso di Desperate Journalist, quattro ragazzotti londinesi, il tempo darà responsi negativi, le promesse non verranno mantenute, l’entusiasmo giovanile lascerà il posto alla noia. Ci muoviamo in un ambito tutto british e tutto pop, la band è in giro solo dal 2013 ed è evidentemente composta da teen-agers o poco più, in particolare la fantastica cantante Jo Bevan - un incrocio tra Morrissey, Bjork e Bono Vox -, Simon Drowner al basso, Rob Hardy alla chitarra e Caz Hellbent alla batteria

 

Il suono del gruppo paga un pesante tributo agli anni ’80 e al post-punk di allora, soprattutto ai primissimi U2. Il basso pulsa potente, la batteria picchia duro e la twelve string elettrica provvede a riempire il tutto, creando lo spazio per i vocalizzi melliflui della biondissima Jo. Certo, non desperatec’è niente di nuovo in un disco così, ma il fatto è che questo è un gran disco: c’è la potenza e la dolcezza, l’armonia e la distorsione, insomma, c’è classe, c’è quello che distingue la buona musica dalle canzonette, i poseur da chi crede davvero in quello che fa. Siamo stati conquistati dal primo ascolto dal terzetto iniziale di brani, Control, O e Cristina, tre archetipi del genere, di cui il primo e terzo erano usciti come singoli nel 2014, ma il resto del materiale è tutto assolutamente all’altezza, ogni canzone ha un suo perché, in ogni canzone il gruppo dà la sensazione di metterci davvero l’anima. E questo disco ha davvero conquistato un pezzetto del nostro duro cuore di rockettari. Bravi, davvero.   

 

Voto: 7.5/10
Luca Sanna

Audio

Video

Inizio pagina