Migliora leggibilitàStampa
11 marzo 2018 , ,

Thom Chacon

BLOOD IN THE USA

2018 - Appaloosa Records
[Uscita: 18/01/2018]

Stati Uniti  #consigliatodadistorsioni   

 

chacon 1pMYbAiVVL._SL1263_Sulla strada che è stata aperta da Woody Guthrie e percorsa da Bob Dylan e Bruce Springsteen sono passati in tanti: da Phil Ochs a Eric Andersen, da John Prine a Sammy Walker. Thom Chacon colpisce subito con questo "Blood In The USA" per la straordinaria capacità di raccontare l'America di oggi. Canzoni come I Am An Immigrant, Union Town, Blood In The USA, Empty Pockets, Work At Hand sono chiare, limpide, ed esplicite nell'affrontare questioni delicate come il lavoro (che manca), la guerra, la miseria, la povertà. Altrettanto significativi sono i momenti introspettivi: Easy Heart, Something The Heart Can Only Know, A Bottle Two Guitars And A Suitecase. Chiude l'album Big As The Moon, una sintesi perfetta del songwriting di Thom Chacon: “Hai un cuore grande come la luna/Hai una luce che riempie la stanza/Io ho ancora delle cose che sto cercando di dimostrare/Tu hai un cuore grande come la luna”.

 

Thom_Chacon_Promo_ridottaEccellenti i musicisti: Tommy Mandel (Hammond B3, Wurlizer), Kevin Twigg (batteria), Tony Garnier (basso, contrabbasso) e il produttore, Perry A. MargouleffLast but not least la decisione della Appaloosa Records di inserire nel libretto le traduzioni delle canzoni: scelta discutibile, perché l'inglese è la lingua che tutti dovremmo parlare e leggere senza problemi. Chacon si è ritagliato, come era giusto, un ruolo centrale nella realizzazione del disco (lo abbiamo già detto) ma ci corre l'obbligo di segnalare l'armonica, il mandolino e una Guild, una chitarra acustica che dà un contributo di gran valore al suono complessivo dell'album. 

 

Voto: 8/10
Giancarlo Susanna

Video

Inizio pagina