Migliora leggibilitàStampa
26 agosto 2017 , ,

Dale Cooper Quartet & The Dictaphones

ASTRILD ASTRILD

2017 - Denovali Records
[Uscita: 02/06/2017]

Francia  

 

dalecooperquartet_astrildastrildDale Cooper è l’investigatore della serie televisiva “Twin peaks” diretta da David Lynch e Mark Frost. Non è difficile riconoscere nelle ambientazioni dark dei Dale Cooper Quartet & The Dictaphones i riferimenti alle atmosfere noir e decadenti che avevano caratterizzato la serie televisiva americana. Il suono della band francese è una miscela di dark jazz e drone ambient non distante dalle sperimentazioni di The Mount Fuji Doomjazz Corporation. Il quartetto, diventato nel frattempo trio, è composto da Christophe Mevel (chitarra), Gael Loison (synth) e Yannick Martin (tastiere), affiancato in live e studio da numerosi altri musicisti che prendono il nome di Dictaphones. Nel 2006 i francesi esordiscono con "Parole De Navarre" e dopo cinque anni sono accolti dalla Denovali Records, che pubblica "Metamanoir" (2011), "Quatorze Pieces De Menace" (2013) e quest’ultimo "Astrild Astrild".

E’ la lentezza l’elemento fondante della sonorità dei Dale Cooper Quartet & The Dictaphones, che consente alla band francese di costruire atmosfere che si svelano lungo tempi estremamente dilatati. Mia Outarde Bondon si sviluppa con sonorità fosche e misteriose in una trama noir particolarmente oscura, a cui fanno seguito le atmosfere jazz 6027-10altrettanto nebulose e decadenti di Pemp Ajour Imposte. La monumentale Son Mansarde Roselin è un lungo viaggio che prosegue per diciotto minuti, tra sonorità vagamente esotiche, ambientazioni psych jazz che crescono in un flusso ipnotico sino a trasformarsi in una trama drone noise dalle forme impressioniste. Alle ambientazioni ambient rasserenate di Five Clenche Bouscarte / Ocho Accenteur e Huis Chevêchette, fa seguito un noise psichedelico dalla forza ipnotica particolarmente incisiva (Ta Châssis Euplecte). Tua Oriel Courvite Isabelle chiude l’album con ambientazioni più oniriche e sognanti. Astrild Astrild è un’ulteriore bella conferma per la band bretone.           

 

Voto: 7/10
Felice Marotta

Audio

Inizio pagina