Migliora leggibilitàStampa
17 dicembre 2015 ,

Liberez

ALL TENSE NOW LAX

2015 - Night School
[Uscita: 24/07/2015]

Inghilterra  #consigliatodadistorsioni  

 

liberezJohn Hannon dà forma alla sperimentazione attraverso battiti industriali e marzialità elettroacustica. Con questo ultimo “All Tense Now Lax” forgia un’opera intensa, una poesia nera lucida, devastante, intrisa di terrore e smarrimento esistenziale. Allestisce una raggelante e mostruosa macchina che ingloba in sé le aberrazioni e le contraddizioni del contemporaneo. Un crogiolo di scorie in decomposizione, una discarica putrescente che finisce per saturarsi e per esalare una linfa idiosincratica di rigetto. La maestosa imponenza di questo processo travagliato erige così il più bel monumento commemorativo all’umanità.

L’ultimo palpito prima della dissoluzione, il fremito che precede la caduta, il ghigno beffardo di chi si immola, la resistenza eroica di un fortino assediato. ---Of milk è una impietosa apertura che ci conduce nell’incubo cinematico e claustrofobico delle restanti otto tracce. Una vischiosità narrativa che si sviluppa in ogni macabro particolare, dalle abrasioni ridondanti di Захвална породица (Grateful Family) che ci ricordano i Sonic Youth più fenici e corrosivi, fino allo straniante gioco di riverberi metallici e field recording stratificati di 419 Chop your $.

 

Tutto viene esasperato ed enfatizzato, tutto diventa materia greggia che deforma e ottenebra. Il penoso avanzare del violino che cerca di aprirsi una breccia tra incandescenti e implacabili piogge acide di feedback. I desolati accordi di piano che rimangono quasi sospesi in densità silenti e contratte, come smorfie di atterrimento, come gridi disperati smorzati in gola. E la grande differenza comunicativa di questo album di Liberez, che hannonsfodera lo stesso intreccio stilistico di lavori recenti come il rimarchevole "Excavation" di The Haxan Cloak, è proprio quella di non tradurre la violenza intrinseca del suo messaggio in un meccanico sintetico, asettico e totalmente disumanizzato. Nelle sue atrocità si intravede la nostalgia della bellezza. Nelle deformazioni, nei drammatici grovigli strumentali e vocali si risale ad una denuncia filosofica molto più complessa. L'espressionismo di Stockhausen e le sue manipolazioni vocali, il dadaismo cacofonico di Subotnick, che attraverso l'estremizzazione della sperimentazione, si addentrano in una ricerca profondamente antropica.

hannonL’omonima All Tense Now Lax tratteggia e scandisce un paesaggio desolato in cui i tocchi strumentali (alla batteria c'è Pete Wilkins) e il sussurro sparuto della voce (l’ospite Nina Bosnic) vengono spietatamente travolti da una serie di droni e rumori fuori campo che innalzano una lirica intensa di resistenza. Apologia della devoluzione identitaria è Grease The Axles, un rito ermetico di tribalismo industriale che è forse il manifesto più commovente di cinismo immolato. Il contraltare del rifiuto all'annichilamento, all'abbrutimento e alla deturpazione. How Much For Your Brother. La più dolorosa delle resilienze.

Voto: 8/10
Romina Baldoni

Official   

 


Audio

Video

Inizio pagina