Migliora leggibilitàStampa
24 giugno 2012

Valentina Gravili

APPUNTI SU UN’ARTISTA: SOLO/LIVE

2012

valentina graviliValentina Gravili, classe 1982, affascina non solo con la sua musica e il suo charme, ma anche con la visionaria immagine che ha di sé e della sua presenza nel panorama musicale italiano. Nata a Brindisi, ma romana d’adozione, pubblica a diciassette anni il suo primo disco, un EP. Nel 2001 vince il premio Ciampi come miglior debutto discografico con l’album “Alle ragazze nulla accade a caso”. Poi Arezzo Wave, il MEI, palchi condivisi con Suzanne Vega, Cristina Donà, Teresa de Sio, Max Gazzè, Bandabardò, Carmen Consoli. Alla fine, se andate a sfogliare “Il Dizionario dei Cantautori” edito da Garzanti, la trovate là, tra un Bindi e un Modugno o un Capossela. Valentina ha prodotto nel 2011 un piccolo grande capolavoro. Un cd straordinario, “La Balena nel Tamigi”, che le è meritatamente valso il premio MEI come miglior autoproduzione. Un album che ora fornisce la base per un nuovo, intrigante esperimento. Dopo aver attraversato l’Italia con la sua rock band per diffondere i suoni della balena ecco l’intuizione … un tour da sola. Chitarra acustica,  autoharp, timpano, rullante e loop station. Voce, chitarra e qualche piccolo aiuto meccanico/ elettronico per mettere tutto insieme e deliziarci con versioni straniate e stranianti dei suoi già piccoli classici. Una voce che emoziona e incanta al pari dei pur minimali arrangiamenti. Le storie già ascoltate e amate nella “balena” qui si colorano di silenzi e suadenti solitudini.  Avvenne a un tratto è magia pura. Si segua il crescendo dell’esecuzione, anzi della creazione del pezzo, lo si confronti con la versione in studio presente ne "La Balena nel Tamigi". Due capolavori. B.B è poesia mutuata in forma canzone. C’è stato un tempo in cui spesso ballava è un esempio caleidoscopico di come si possa essere infinitamente psichedelici solo con una chitarra acustica. Una grande musicista, che si mette in gioco, vincendo, proprio all'inizio, una prerogativa che è propria dei grandi artisti. Da non perdere la prossima data al Caffeina Festival di Viterbo l’11 luglio 2012 e pronti a ricevere nuovi scrigni di meraviglie, in quanto Valentina Gravili e la Band sono al lavoro per il prossimo album, che si prevede in uscita per l’autunno. Di artisti come lei abbiamo bisogno, ‘long may you run’!


Maurizio Galasso

Video

Inizio pagina