Migliora leggibilitàStampa
22 ottobre 2012

200 milioni di dollari non fanno cambiare idea a Robert Plant


gene simmonsQuante volte ci si sarà detti, «Non so quanto pagherei per rivedere i Led Zeppelin insieme». Se per noi comuni mortali dirlo è solo un modo per sdrammatizzare il desiderio di sentire degli inediti suonati da Jimmy Page e compagni, non è così se ci si chiama Gene Simmons e se si è il frontman dei Kiss. In una recente intervista su The Sun il cantante e bassista della rockband più truccata di sempre, ha rivelato che in passato ha proposto ai tre membri superstiti dei Led Zeppelin «qualche centinaio di milioni di dollari» per una reunion. Nell'intervista per la promozione del nuovo disco dei Kiss "Monsters", si fa riferimento al periodo successivo al concerto alla 02 Arena del 2007 (il film che lo racconta, "Celebration Day" è stato proiettato da poco nelle sale ed è prevista una replica nei prossimi giorni). Simmons ha rivelato che la cifra da capogiro sarebbe stata offerta attraverso un noto promoter direttamente al gruppo e che a non accettare l'offerta sia stato proprio il cantante Robert Plant. Come è noto, durante le interviste delle ultime settimane per la promozione del film diverse volte è stato chiesto ai membri del gruppo se ci fosse una seppur minima speranza di vedere un altro concerto come quello del 2007, e ogni volta il più categorico è stato il frontman dei Led Zeppelin, arrivando perfino ad insultare una giornalista che gli poneva la fatidica domanda durante una conferenza stampa.


Inizio pagina